(*) Relazione al Convegno “La Carta e le Corti” – Roma 28 e 29 aprile 2006, organizzato da Magistratura democratica – Rappresentanza della Commissione europea in Italia – Fondazione Basso 1. I giudici nazionali possono (o, anzi, debbono) disapplicare norme nazionali in contrasto con la Carta di Nizza? Per rispondereContinue Reading

VERSIONE PROVVISORIA (*) Relazione al Convegno “Il ruolo del Governo nella formazione e applicazione del diritto dell’UE: le peculiarità di un sistema costituzionale multilivello” – Libera università di Bolzano 16 e 17 novembre 2007 SOMMARIO: 1. L’idea di una legge comunitaria annuale. − 2. Finalità e contenuti. − 3. L’esperienzaContinue Reading

1. Chiamato a decidere su un ricorso del comune di Santo Stefano Quisquina avverso il DPCM 5 novembre 1999 – con il quale è stata dichiarata l’emergenza idrica per le province di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Palermo e Trapani sino al 31 dicembre 2000 – il TSA spende interessanti considerazioni sullaContinue Reading

1. Per comprendere la scelta interpretativa del Tribunale superiore occorre ripercorrere, in breve, la storia dell’istituto della rinnovazione delle piccole derivazioni di acqua pubblica destinate alla produzione di energia elettrica. Mentre per le grandi derivazioni di acqua a scopo di produzione di energia elettrica il testo unico sulle acque pubblicheContinue Reading

Il problema della prorogabilità della licenza di attingimento di acqua pubblica è stato disciplinato dall’art. 9, del D.Lgs. 12 luglio 1993, n. 275. Novellando l’art. 56 del TU n. 1775 del 1993, si è così disposto che “La licenza è in tutti i casi accordata, salvo rinnovazione per non piùContinue Reading

1. Le ordinanze del Tribunale dell’Aquila sull’esposizione del crocifisso nelle aule della scuola pubblica hanno scatenato, negli ultimi mesi dello scorso anno, un acceso dibattito, in cui le ragioni del diritto si sono profondamente intrecciate con quelle sociologiche, sociali, culturali, religiose e politiche. Uno dei pochi punti su cui quasiContinue Reading

Fra i profili di interesse della sentenza in epigrafe si vuole soltanto segnalare, brevissimamente, che non è affatto una novità l’affermazione – del tutto condivisibile in un modello “vivente” di fonti del diritto ormai così distante dall’impianto voluto dal Costituente – secondo cui “La norma costituzionale rilevante sarebbe al piùContinue Reading

La articolata e complessa riforma costituzionale appena approvata definitivamente in prima lettura induce – a mente fredda, specie in questo momento di impasse politica – a ragionare di metodo delle riforme, prima ancora che ai tanti profili di merito. In proposito mi vengono in mente quattro possibili spunti di riflessione:Continue Reading

1. Dopo l’entrata in vigore della riforma del titolo V della parte II della Costituzione è emerso un settore di lavoro praticamente sconfinato per i costituzionalisti: domandarsi se una materia, un oggetto, qualsiasi materia, qualsiasi oggetto, sia di competenza dello Stato o delle Regioni. Ciò è dovuto alla “incompiutezza” degliContinue Reading

1. Con un’ordinanza molto stringata la Corte costituzionale dichiara ammissibile lo scottante conflitto fra poteri tra il Presidente della repubblica e il Ministro della giustizia circa la spettanza del potere di concedere la grazia. Malgrado qualche dubbio circolato nelle ultime settimane, soprattutto sulla reale legittimazione passiva del Ministro della giustiziaContinue Reading