Abstract L’articolo ripercorre la vicenda del servizio idrico, ricompreso tra i servizi pubblici locali già nella storica legge del 1903, che ha assunto, verso la fine del secolo scorso, una dimensione sovracomunale, con la legge Galli e con il suo ambizioso disegno di razionalizzazione e integrazione dell’organizzazione e della gestione.Continue Reading

1. Osservazioni introduttive. Il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante Norme in materia ambientale ed emanato in attuazione della legge-delega 15 dicembre 2004, n. 308, disciplina, fra l’altro, la gestione delle risorse idriche (parte terza) e la gestione dei rifiuti (parte quarta).Fra le norme dedicate a tali materieContinue Reading

La fattispecie di cui alla sentenza del Tar Piemonte si sviluppa prima dell’intervenuta abrogazione dell’art. 35, comma 5 della l. n° 448 del 2001 che pervero costituisce la norma sulla quale l’ATO fonda il suo progetto di graduale accorpamento ad un nucleo dalla stessa voluto mediante la creazione di unContinue Reading

La Cassazione conferma l’interpretazione della Corte d’Appello di Roma e risolve in favore dell’utente una questione – assai complessa in fatto – relativa all’allaccio a rete fognaria. La rete fognaria in questione era stata costruita in forza di una convenzione con il comune di interessato, ma tale convenzione nulla specificavaContinue Reading

Gli affidamenti diretti, quali continuano ad essere ammessi dal legislatore italiano in particolare nelle fasce temporali di transito dal previgente al vigente regime gestionale dei servizi pubblici locali, alimentano nuovi dubbi di compatibilità della normativa nazionale con il sistema comunitario di riferimento che in subiecta materia risulta definito oltre cheContinue Reading

Sommario: 1. Normativa Nazionale – 1.1 Gestione delle reti ed erogazione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica: 1.1.1 Proprietà di reti, impianti e altre dotazioni patrimoniali (RID): 1.1.2 Forma di gestione e procedure di affidamento; 1.1.3. Scadenza delle concessioni rilasciate con procedure diverse dall’evidenza pubblica; 1.1.4. Termine di scadenzaContinue Reading

SOMMARIO: 1. Considerazioni introduttive. – 2. Il servizio idrico integrato come servizio pubblico locale di ambito in prevalenza provinciale. – 3. L’organizzazione territoriale del servizio idrico integrato: gli ambiti territoriali ottimali. – 4. Il nuovo principio della “unitarietà” della gestione. – 5. L’autorità d’ambito e il riconoscimento della personalità giuridica.Continue Reading

SOMMARIO: 1. Quadro d’insieme. – 2. La disciplina transitoria per il servizio idrico dettata dall’art. 35,5° co. – 3. Compatibilità con i processi di riorganizzazione e riarticolazione in atto, e paralleli dubbi di legittimità costituzionale in chiave di tutela dell’autonomia regionale. 1. L’art. 35 della L. 448/2001 (finanziaria 2002), inContinue Reading

La siccità dovuta all’eccezionale cambiamento climatico ha indotto il governo a dichiarare in numerose regioni lo stato di emergenza ed a nominare commissari straordinari per le acque. Si pone la domanda se la legislazione attuale sia la più idonea a fornire gli strumenti per fronteggiare l’emergenza. La legge vigente inContinue Reading

SOMMARIO: 1. Inquadramento normativo della fattispecie; 1.1. La non esaustività della legge di settore (cd. legge Galli) per quanto attiene alla disciplina delle forme di gestione del servizio idrico integrato; 1.2. L’art. 9, comma 2° della legge Galli ed il rinvio in esso previsto alla normativa generale sui servizi pubbliciContinue Reading