Il 3 febbraio 2006 sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale[1] i decreti attuativi dell’art. 2 della l. 4 febbraio 2005, n. 11, recante “Norme generali sulla partecipazione dell’Italia al processo normativo dell’Unione europea e sulle procedure di esecuzione degli obblighi comunitari”[2]. La norma in questione ha infatti istituito il ComitatoContinue Reading

Sommario: 1. La trasparenza principio generale dell’ordinamento giuridico. Il carattere necessariamente relazionale del potere pubblico e privato. 2. La trasparenza amministrativa quale diritto del cittadino alla comprensione dell’attività amministrativa. 3. Alcune pre-condizioni organizzative e funzionali all’applicazione del principio di trasparenza amministrativa. 4. Il principio di trasparenza nell’evoluzione della giurisprudenza amministrativaContinue Reading

Sommario: 1. La carta di identità elettronica come strumento per la realizzazione dell’e-government. – 2. Le funzioni della carta di identità elettronica. – 3. L’innovazione tecnologica e la semplificazione dell’azione amministrativa. 1. La carta di identità elettronica come strumento per la realizzazione dell’e-government. La carta di identità elettronica è stataContinue Reading

1. La “codificazione” della materia degli appalti pubblici si scontra con uno dei profili di maggiore instabilità degli ultimi anni: stabilire in maniera precisa il riparto di competenze tra Stato e Regioni. L’applicazione del nuovo assetto competenziale previsto nel nuovo Titolo V della Carta costituzionale, sta passando per svolgimenti particolarmenteContinue Reading

1. Le disposizioni della Direttiva CE 31 marzo 2000 n. 18 (che coordina le procedure di aggiudicazione di qualsiasi tipo di appalto pubblico nei settori ordinari) relative alla facoltà di un concorrente di avvalersi – ai fini della qualificazione ad una gara concernente un appalto di servizi , lavori, fornitureContinue Reading

1. – L’evoluzione del quadro normativo. Dalla introduzione nel nostro ordinamento delle Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende Ospedaliere, intervenuta con il d. lgs.vo n. 502 del 1992 che ha, fra l’altro, inserito nella organizzazione sanitaria la figura del Direttore Generale, si sono succedute una serie di disposizioni volte aContinue Reading

1. – L’adozione della forma di governo parlamentare “maggioritaria” comporta la necessità di introdurre nell’ordinamento, quale strumento correttivo di detto sistema elettorale, uno “statuto dell’opposizione”, con ciò intendendo l’individuazione e l’assicurazione di garanzie e prerogative a quest’ultima. Spetta invero all’opposizione il controllo sull’operato del Governo, esercitato in funzione del programmaContinue Reading

Sommario: 1. Tre possibili visuali da cui valutare la revisione della forma di governo – 2. L’ottica prescelta: sì alle riforme, se finalizzate a realizzare una “democrazia di indirizzo” – 3. La nuova disciplina della forma di governo – 4. Il contenuto della riforma costituzionale: regole troppo rigide, rapporti troppoContinue Reading