1. L’ordinanza che si annota – con la quale il Consiglio di Stato accoglie l’eccezione di difetto di giurisdizione sollevata dalla parte appellante – offre l’occasione per analizzare in primo luogo l’istituto del fermo amministrativo ed il relativo rapporto tra concessionario di pubblico servizio e cittadino. In secondo luogo laContinue Reading

L’importanza del caso risiede nella pronuncia di ricevibilità concernente il ricorso in esame. La prima doglianza dei ricorrenti, avente ad oggetto l’articolo 1 del Protocollo addizionale numero 1, concerne la privazione del loro terreno in forza del principio dell’accessione invertita, in mancanza di un indennizzo. La seconda doglianza dei ricorrentiContinue Reading

Con la sentenza in epigrafe il Tribunale Amministrativo Regionale di Bologna accoglie le doglianze di parte ricorrente, annullando i provvedimenti di revoca del decreto di guardia giurata e della relativa licenza di porto d’armi per violazione dell’art.10 e ss. T.U. 18 giugno 1931 n. 773 e difetto di motivazione. SecondoContinue Reading

Nella controversia risolta del TAR Brescia con la sentenza n. 826/2004 la ricorrente lamentava l’illegittimità della valutazione – della stazione appaltante – relativa al requisito della capacità tecnica. In particolare, il bando di gara per la fornitura di vestiario invernale ed estivo per il personale viaggiante prevedeva l’aggiudicazione all’offerta economicamenteContinue Reading

La CGCE condanna la Repubblica italiana, in quanto, venendo meno agli obblighi che le incombono in forza della Direttiva del Consiglio 14 giugno 1993, 93/37/CEE, volta a coordinare le procedure di aggiudicazione degli appalti di lavori pubblici, ha deciso di ricorrere alla procedura negoziata senza pubblicazione preliminare di un bandoContinue Reading

Il T.A.R. Lombardia – Milano, Sez. III, con le sentenze in commento 29 settembre 2004, nn. 4202-3 ha dichiarato la legittimità dell’esclusione comminata dal Comune di Milano a due imprese che presentavano caratteri di collegamento di tipo “sostanziale” tra loro, tale da poter inficiare la regolarità della procedura di selezione.Continue Reading

Ai sensi dell’art. 124, del r.d. 3267 del 1923, presso la cassa dei depositi e prestiti è aperto un conto corrente fruttifero nel quale l’amministrazione dello Stato era tenuta a versare ogni anno, in due rate, nei mesi di luglio e gennaio, una serie di risorse (dai fondi stanziati nelContinue Reading

Meraviglia che il pregevole commento del prof. Paolantonio non tenga conto – o, peggio, ignori – un argomento decisivo per far accrescere le perplessità sulla decisione del Consiglio di Stato in commento. Va infatti ricordato che la Corte costituzionale, sia prima che dopo la riforma recata dalla l. cost. n.Continue Reading

La sentenza qui annotata merita segnalazione, contenendo spunti innovativi sui quali certamente i cultori del processo amministrativo dovranno soffermarsi a meditare. Balza immediatamente agli occhi un dato: la società ricorrente in ottemperanza puntava ad ottenere una decisione che affermasse che l’amministrazione, rebus sic stantibus, dovesse rinnovare la procedura di gara:Continue Reading

1 luglio 2004 (1) Causa C-247/02 Sintesi SpA contro Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici (domanda di pronuncia pregiudiziale, proposta dal Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia) «Art. 3, n. della direttiva 93/37/CEE – Appalti di lavori pubblici – Criteri di aggiudicazione – Diritto del committente pubblico di optareContinue Reading