Un interessante contributo (LUIGI OLIVERI, La conservazione del trattamento tabellare superiore al livello economico iniziale della categoria, per coloro che siano già dipendenti di altre amministrazioni e siano assunti da amministrazioni diverse per concorso, in Giust.it, n. 4-2001) ha recentemente affrontato il problema dell’inquadramento economico dei dipendenti che abbiano acquisitoContinue Reading

1. La norma dichiarata incostituzionale. La sentenza n. 207/2001, cui sono dedicate le presenti brevi note, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale di una norma di legge regionale che prevedeva come condizione necessaria per la partecipazione alle gare per l’affidamento di appalti di lavori pubblici la presenza di un’adeguata ed efficiente organizzazioneContinue Reading

La recente determinazione n. 15 del 18 luglio 2001 dell’Autorità di vigilanza sui lavori pubblici (1), sotto la denominazione di “problemi inerenti la partecipazione alle gare d’appalto delle associazioni temporanee di imprese” ha in realtà affrontato alcune questioni rilevanti sulla qualificazione delle imprese esecutrici di lavori pubblici, su cui appareContinue Reading

La pronuncia che si commenta costituisce l’occasione per riepilogare – con la brevità che il presente contributo consente – alcune delle questioni apertesi in ordine all’applicazione del meccanismo di determinazione (e, quindi, per gli appalti “sotto soglia”, di esclusione) delle offerte anomale nei lavori pubblici, da ultimo disciplinato dall’art. 21,Continue Reading

La pubblicazione sulla G.U. della legge n. 3/2001 di riforma costituzionale, che entrerà in vigore l’8 novembre prossimo, costituisce l’occasione per tentare di fare un primo punto sulle possibili conseguenze della modifica dell’assetto istituzionale sulla normativa sugli appalti pubblici. In effetti, la valutazione complessiva delle conseguenze della modifica del titoloContinue Reading

I. I precedenti normativi e le prime sperimentazioni. 1.1. Premesse generali. L’ottimizzazione della “funzione acquisti” da parte del settore pubblico e le scelte strategiche sottostanti al nuovo modello. Come noto, da qualche tempo è viva – da parte degli operatori e dello stesso legislatore – l’attenzione alla possibilità di introdurreContinue Reading

I) Con il decreto ministeriale in commento, pubblicato sulla G.U. n. 280 dello scorso 1 dicembre, sono state determinate le modalità di affidamento in concessione a terzi della gestione del servizio idrico integrato a norma dell’art. 20, comma 1, della legge 5 gennaio 1994, n. 36 [1]. E’ noto cheContinue Reading

La pronuncia in commento, particolarmente complessa e articolata in ragione dell’importanza della questione sottoposta al giudizio del Consiglio di Stato (si trattava infatti di una delle prime gare indette per l’affidamento della gestione del servizio idrico integrato ai sensi della “legge Galli”), si segnala, oltre ad alcuni significativi arresti nellaContinue Reading

Un recente contributo (M. ALESIO, Verifiche a campione nei pubblici appalti: panorama degli orientamenti giurisprudenziali, pubblicato in questo numero della rivista) ha fornito un’ampia rassegna sugli indirizzi interpretativi emersi in ordine all’applicazione del meccanismo previsto e disciplinato dall’art. 10, comma 1 quater della L. n. 109/1994, esaminato sotto molteplici profiliContinue Reading

La sentenza che si commenta (TAR Lombardia-Milano, Sez. III, 9 maggio 2001 n. 3739, in questa Rivista, n. 5-2001) ha, tra l’altro, respinto una censura con la quale il ricorrente lamentava che il Dirigente del competente ufficio del Comune avesse fatto parte della Commissione aggiudicatrice dell’appalto di che trattavasi. RelativamenteContinue Reading