È illegittima l’imposizione di un c.d. vincolo indiretto da parte della Soprintendenza laddove incidente, in senso limitativo, sulle disposizioni di un accordo di programma precedentemente siglato dal Ministero della Cultura e che prevedeva la sistemazione dell’area portuale di Livorno mediante il recupero funzionale di una zona industriale in disuso, tramiteContinue Reading

NOTA A SENTENZA – CONS. ST., SEZ. IV, ORD. n. 1949/2022 A cura di Alfonso Celotto.   Abstract Il Consiglio di Stato, con l’ordinanza collegiale 17.03.2022, n. 1949, ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell’art. 2-bis del D.P.R. 380/01 (t.u. edilizia), nella parte in cui consente alle Regioni di derogareContinue Reading

1. Il problema e la proposta: cenni introduttivi E’ noto come la legislazione urbanistica prevede che la p.a. debba dare il proprio atto di assenso all’intervento di trasformazione del territorio, attraverso uno specifico provvedimento amministrativo abilitativo (il permesso di costruire), diretto a verificare la conformità dell’intervento edilizio alle previsioni urbanisticheContinue Reading

Con una celerità a dir poco impressionante, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha ovviato ad un “inconveniente”, determinato da un orientamento giurisprudenziale, formatosi, di recente, nelle aule del Consiglio di Stato, in materia di avviso dell’avvio del procedimento di annullamento statale del nulla osta paesaggistico. ComeContinue Reading

La sentenza qui brevemente annotata chiude un “cerchio” col quale il giudice amministrativo pugliese ha escluso ogni vuoto di tutela per le categorie di beni contemplate dall’art. 1 della legge regionale 11 maggio 1990, n. 30 e dall’art. 51 della legge regionale 31 maggio 1980, n. 56. La pronuncia sviluppaContinue Reading

La decisione in esame riafferma il consolidato, e tuttora prevalente, orientamento[1] teso ad affermare che al di fuori dei centri abitati l’edificazione produttiva nelle c.d. zone bianche[2] soggiace al doppio limite dettato dal comma 1, lett. b) della norma, e deve dunque contenersi entro i parametri della copertura massima diContinue Reading

1. Premessa.– La nozione di “tutele differenziate” si riferisce a complessi normativi, diversi dalla disciplina urbanistica in senso stretto, che hanno per oggetto la conservazione e la valorizzazione del territorio: la legislazione sulla difesa delle acque, sulle bellezze naturali, il patrimonio artistico e archeologico, l’ambiente[1]. Tali discipline rispondono all’esigenza diContinue Reading

1. Premessa di ordine generale La recente pronuncia del Consiglio di Stato, sez. VI n. 7044/2000 postula una riflessione preliminare in relazione al contenuto del c.d. potere di annullamento del Ministero dei beni e delle attività culturali sulle autorizzazioni/nulla osta paesaggistici di competenza regionale o degli enti locali delegati dalleContinue Reading

1. Nei piani regolatori sempre più frequentemente ampie zone del territorio comunale vengono vincolate a “verde attrezzato”. Nelle zone vincolate a verde attrezzato, secondo le definizioni che ne hanno proposto gli urbanisti (1), si possono realizzare attrezzature urbane di uso pubblico e di interesse generale con particolare riguardo agli impiantiContinue Reading