A ventuno anni dalla loro “istituzione”, avvenuta con la deliberazione n. 35 del 1980, i medici “gettonati” dell’Università di Napoli ricevono finalmente un riconoscimento, sia pure parziale, dell’attività medico assistenziale svolta, come vero e proprio “rapporto di pubblico impiego dì fatto”. L’argomento è di notevole rilevanza, posto che, nel corsoContinue Reading

Il nuovo sistema di classificazione del personale del comparto dei ministeri di cui all’art. 13 del contratto collettivo nazionale di lavoro per il quadriennio normativo 1997-2000 prevede l’accorpamento delle precedenti, nove qualifiche funzionali in tre aree contrassegnate dalle lettere dell’alfabeto (A,B,C). In ogni area sono state ricomprese “posizioni organizzative” contrassegnateContinue Reading

Si può considerare ormai quasi consolidato l’orientamento giurisprudenziale che ritiene coerente ed applicabile la devoluzione al giudice ordinario delle controversie relative alle assunzioni agli impieghi presso amministrazioni pubbliche, con particolare riferimento agli incarichi dirigenziali. La sentenza della Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, 11 giugno 2001, n. 7859, non èContinue Reading

I fatti Dall’aspirante poliziotto al generale dell’Aeronautica: vicende concernenti militari, direbbesi, “d’ogni ordine e grado” (il riferimento è al precedente pronunciamento n.5 del 2001, già brevemente recensito sulle pagine di questa Rivista), offrono sempre più spesso il destro all’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato per fare il punto su questioniContinue Reading

Con la pronuncia in rassegna la Sez. V segue l’orientamento espresso di recente dall’Adunanza Plenaria, con sentenza 14 febbraio 2001, n. 2, in www.giust.it, n. 2/2001, pag. http://www.giust.it/cds1/cdsadplen_2001-2.htm con nota di G. BACOSI, La Plenaria tra il vecchio e il nuovo in materia di opere pubbliche e connesso “rito accelerato”…Continue Reading

Il Tribunale amministrativo regionale della Campania-Napoli, ha sollevato, con l’ordinanza in rassegna, questione di costituzionalità dell’art. 4 della legge 27 marzo 2001 n. 97, recante «Norme sul rapporto tra procedimento penale e procedimento disciplinare ed effetti del giudicato penale nei confronti dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche» (in Gazzetta Ufficiale delContinue Reading

Riportiamo qui di seguito il resoconto dell’incontro di studio su “RISARCIMENTO DEL DANNO E GIUDIZIO AMMINISTRATIVO”, che si è svolto a Roma il 22 giugno 2001. L’incontro, patrocinato dalla Società Italiana degli Avvocati Amministrativisti, ha visto interventi dei Professori Giuseppe Abbamonte e Federico Sorrentino, dell’Avv. Ignazio Caramazza e del Pres.Continue Reading

Allorché, con la legge 24 novembre 1981 n. 689, il legislatore dettò una disciplina unitaria per tutte le sanzioni amministrative, mutuando la maggior parte delle norme generali dai principi generali del diritto penale, venne sancito il principio di legalità, secondo il quale “nessuno può essere assoggettato a sanzioni amministrative seContinue Reading

L’ordinanza in rassegna ritiene che la sostituzione all’aggiudicatario da parte del secondo o del terzo classificato (art. 10 co. 1 ter L. 109/1994 e succ. modif.) possa avvenire solo se vi è stata una consegna ed un inizio dei lavori stessi. Diversamente, par di capire, non vi sarebbe risoluzione delContinue Reading

Non è un caso che in breve periodo si concentrano più pronunce di giudici amministrativi tutte favorevoli: a) all’estensione dei “comportamenti” sindacabili dai TAR, comprendendovi le occupazioni acquisitive e quelle usurpative; b) ad una compiaciuta adozione di serrati meccanismi di calcolo dei danni; c) alla prevalenza del risarcimento sulla reintegrazioneContinue Reading