Direzione Scientifica:
Prof. Avv. Angelo Clarizia
Prof. Avv. Giuseppe Morbidelli

Codice ISSN:
1972-3431

Redazione:
Giustamm
redazione.giustamm@gmail.com

Editore:
Editoriale Scientifica S.r.l. editoriale.abbonamenti@gmail.com

Direttore Responsabile:
Prof. Avv. Alfonso Celotto

Iscrizione presso
il Tribunale di Roma al n. 106 del
22/10/2020

News


03/01/2019
Dopo la privatizzazione del rapporto di lavoro, sussiste la giurisdizione del giudice amministrativo per le controversie concernenti i c.d. atti di macro-organizzazione,

Anche dopo la privatizzazione del rapporto di lavoro, sussiste la giurisdizione del giudice amministrativo per le controversie concernenti i c.d. atti di macro-organizzazione, e cioè gli atti amministrativi adottati nell’esercizio del potere di fissazione delle linee e dei principi fondamentali dell’organizzazione degli uffici pubblici, atteso che dai provvedimenti attinenti ad aspetti di macro-organizzazione originano posizioni soggettive d’interesse legittimo tutelabili, per questa ragione, dinanzi al giudice amministrativo.

Sotto il profilo della legittimazione ad agire, sussiste un interesse diretto dei dipendenti pubblici alla corretta adozione dei provvedimenti di macro-organizzazione, avuto riguardo alla circostanza che, dai predetti atti e dalla relativa attuazione, possono discendere astrattamente una serie di misure che involgono in modo più o meno specifico l’esecuzione e la gravosità del rapporto di lavoro.

Non è ricollegabile valenza perentoria al termine (15 gennaio 2013) fissato per l’approvazione del piano di dimensionamento della rete scolastica dal par. 6 delle linee guida di cui alla deliberazione della Giunta Regionale della Campania n. 669 del 24 novembre 2012.

T.A.R. Campania - Napoli - Sezione VIII - Sentenza 2 gennaio 2019*