Direzione Scientifica:
Prof. Avv. Angelo Clarizia
Prof. Avv. Giuseppe Morbidelli

Codice ISSN:
1972-3431

Redazione:
Giustamm
redazione.giustamm@gmail.com

Editore:
Editoriale Scientifica S.r.l. editoriale.abbonamenti@gmail.com

Direttore Responsabile:
Prof. Avv. Alfonso Celotto

Iscrizione presso
il Tribunale di Roma al n. 106 del
22/10/2020

News


26/11/2018
Gestione rifiuti : GO/GA

Il fuoco della terra, dove ardono i rifiuti, si trasforma anche in un “focus” sul riparto della giurisdizione.

Si rimanda quindi alla pronuncia che segue (Cass. Civ. SS.UU. 22428/2018) in cui la Corte ripartisce fra G.O. e G.A. sulla base del primario criterio che affida al G.A. le controversie in cui si individua una spendita di potere autoritativo della p.A., mentre si affermano spettanti al G.O. quelle ove si controverte di “mere” prestazioni patrimoniali.

Interessante la casistica che la C. S. offre, assegnando la giurisdizione al G.O.:

- per le controversie inerenti al pagamento di interventi di deodorizzazione di una discarica su incarico del Commissario Straordinario di Governo per l’emergenza rifiuti;

- per il pagamento dei contributi consortili dovuti da un Comune alla Regione;

- circa le controversia per il rimborso spese di manutenzione di “eco-balle”.

Appare utile altresì richiamare l’ordinanza -sempre delle SS.UU. (n. 20197/2011)- con la quale, per contro, si è affermata la giurisdizione del G.A. sulla decisione di un consorzio di esternalizzare il ramo di azienda, afferente il ciclo dei rifiuti, assegnandola ad una propria partecipata: la stessa ordinanza attribuisce al G.O. la cognizione sull’invalidità del conseguente atto di cessione di ramo di azienda stipulato tra i due soggetti della cessione.

 

REDAZIONE - Approfondimento tematico 26 novembre 2018*