Direzione Scientifica:
Prof. Avv. Angelo Clarizia
Prof. Avv. Giuseppe Morbidelli

Codice ISSN:
1972-3431

Redazione:
Giustamm
redazione.giustamm@gmail.com

Editore:
Editoriale Scientifica S.r.l. editoriale.abbonamenti@gmail.com

Direttore Responsabile:
Prof. Avv. Alfonso Celotto

Iscrizione presso
il Tribunale di Roma al n. 106 del
22/10/2020

Giurisprudenza


n. 12 - 2018   [24593]

Corte di Cassazione - Sezioni unite - Sentenza 9 novembre 2018, n. 28652
Vivaldi,Pres., Conti, Est.

La sentenza della Corte Suprema (28652/2018) perimetra il sindacato delle Sezioni Unite sui debordamenti giurisdizionali del Giudice amministrativo inscrivendolo nell’ambito del solo controllo del rispetto del limite esterno della giurisdizione, senza alcun inferenza sul “modo di esercizio della funzione giurisdizionale”.

L’affermazione è pacifica, ma vale sottolinearne la completa adesione al criterio di lettura dei limiti del sindacato delle SS. UU., così come delineato dalla fondamentale sentenza della Corte Costituzionale n. 6 del 2018 (il cui testo si allega) ove la Consulta ha stigmatizzato la possibile sussunzione di un concetto evolutivo di giurisdizione (“giurisdizione dinamica”) che consentirebbe di sindacare non soltanto le norme che individuano «i presupposti dell’attribuzione del potere giurisdizionale», ma anche quelle che stabiliscono «le forme di tutela» attraverso cui la giurisdizione si estrinseca.

Il sindacato delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione sulle decisioni del Consiglio di Stato è circoscritto ai motivi inerenti alla giurisdizione, ossia ai vizi concernenti l'ambito della giurisdizione in generale o il mancato rispetto dei limiti esterni della giurisdizione del giudice amministrativo, con esclusione di ogni sindacato sul modo di esercizio della funzione giurisdizionale, cui invece attengono gli errori “in iudicando” e “in procedendo”, i quali esorbitano dai confini dell'astratta valutazione di sussistenza degli indici definitori della materia ed investono l'accertamento della fondatezza, o meno, della domanda.